Inizia il pasto con frutta e verdura per ridurre le calorie

In molti paesi tradizionalmente si comincia il pasto con delle verdure crude, servite in insalata oppure in pinzimonio.

 

Questa abitudine è particolarmente saggia, infatti un antipasto a base di verdure crude e di frutta stimola la secrezione gastrica, favorisce la digestione e permette di preparare la digestione dei cibi successivi grazie agli enzimi. Inoltre mangiando frutta e verdura cruda ad inizio pasto si evita di consumare una quantità eccessiva di cibo, perché i vegetali danno un grande senso di sazietà. Consumare vegetali crudi ad inizio pasto può far ridurre del 20/40% la quantità di calorie assunte durante il pasto.

Ma non è tutto: la fibra dei vegetali crudi può aiutare a regolarizzare anche l’intestino; inoltre le sostanze attive dei vegetali (vitamine, minerali enzimi…) vengono assimilate molto meglio se arrivano in un organismo “ affamato”, non ancora “stancato” dalla digestione degli altri cibi.

Le sostanze attive di frutta e verdura non solo aiutano a rimanere in buona salute, ma hanno un effetto positivo sull’aspetto della pelle; ad esempio la vitamina C è indispensabile per mantenere la pelle giovane e liscia, sia perché combatte i radicali liberi, sia perché stimola la produzione di collagene ed elastina, le proteine che danno elasticità e turgore alla pelle.

 

Tratto da Cucina a Crudo Edizioni Baule Volante

Leggi anche:

Alimenti fermentati per una buona flora intestinale

Il miso potente alcalinizzante

Come ridurre le voglie alimentari

 

 

About Alimentazione Benessere 501 Articoli
Il Progetto di Educazione Alimentare e Benessere del sito www.alimentazione-benesesere.it, ha lo scopo di sensibilizzazione e divulgazione dei principi generali di una corretta alimentazione e del benessere psico-fisico, con l’unico obiettivo di condivisione e non quello di lucro; ci avvaliamo di testi di eminenti autorità in campo dell’alimentazione e del benessere, citandone sempre l’autore in fondo all’articolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*