Frutta secca amica del cuore

I risultati di numerosissime ricerche e studi epidemiologici hanno dimostrato in modo definitivo che il consumo di frutta secca è correlato a una minore incidenza di malattie e carico delle arterie.

Nel complesso a prescindere dal sesso, età, e stile di vita, chi mangia frutta secca cinque o più volte alla settimana ha una riduzione di malattie cardiache dal 15 al 51%

Anche un consumo limitato ad una sola volta al mese, vede una significativa riduzione del rischio.

Uno dei fattori più importanti che garantiscono questo effetto benefico è la presenza degli acidi omega 3.

Sappiamo che questo particolare tipo di grassi aiuta a :

  • mantenere sani il cuore e il sistema circolatorio
  • possiede proprietà antinfiammatorie
  • contribuisce ad abbassare la pressione

La particolare composizione degli acidi grassi presenti nelle frutta secca, benché agisca positivamente sui livelli dei lipidi, quindi sul cuore, da sola non può bastare a spiegare il grande contributo che fornisce alla salute.

In altre parole, oltre ai ben noti componenti benefici quali omega 3, vitamine del gruppo B, magnesio, polifenoli, potassio e vitamina E, devono essere presenti altri elementi, ancora da identificare, che aiutano a ridurre il colesterolo e a proteggere il cuore.


Tratto da Super Food di Steven Pratt e Kathy Matthews  Sperling &Kupfer Editori


Leggi anche:

Gli alimenti per un cuore sano

La colazione corretta per stare in forma

Tipi di obesità e cause


About Alimentazione Benessere 502 Articoli
Il Progetto di Educazione Alimentare e Benessere del sito www.alimentazione-benesesere.it, ha lo scopo di sensibilizzazione e divulgazione dei principi generali di una corretta alimentazione e del benessere psico-fisico, con l’unico obiettivo di condivisione e non quello di lucro; ci avvaliamo di testi di eminenti autorità in campo dell’alimentazione e del benessere, citandone sempre l’autore in fondo all’articolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*