La dieta antinfiammatoria

Condizioni di malessere e malattie, spesso sono associate ad uno stato infiammatorio.

 

L’infiammazione è una difesa dell’organismo a cause esterne, come ad esempio la febbre.

E’ bene non sovraccaricare l’organismo in caso di infiammazione, riducendo i cibi che la favoriscono.

I principali alimenti proinfiammatori, sono i cibi di origine animale, (eccetto il pesce ricco di omega-3), in particolare carni, insaccati, uova e formaggi, in quanto ricchi di una sostanza, l’acido arachidonico, da cui l’organismo sintetizza le prostaglandine infiammatorie.

La presenza di nitriti nelle carni conservate, favoriscono l’infiammazione.

Più studi hanno evidenziato alti livelli ematici di mediatori dell’infiammazione, nelle persone che consumano abitualmente:

  • Carni
  • Carni conservate
  • Grassi idrogenati
  • Patatine fritte
  • Dolciumi
  • Bevande zuccherate
  • Farine raffinate
  • Formaggi grassi

Tali livelli sono più bassi invece in chi preferisce:

  • Cereali integrali
  • Frutta secca
  • Verdura verde
  • Frutta

Le condizioni che favoriscono l’infiammazione oltre al cibo sono:

  • il sovrappeso( le persone grasse sono più soggette a malattie infiammatorie)
  • il diabete ( i diabetici soffrono più frequentemente di infezioni).

Contro l’infiammazione si deve eliminare lo zucchero e i cibi che lo contengono, in particolare le bevande zuccherate, i dolci industriali e i cereali zuccherati.

 

Aumentare l’assunzione di cibi con proprietà antinfiammatorie tra i quali il più indicato è il riso integrale.

Il riso integrale contiene la tricine, non presente nel riso bianco, sostanza che contrasta i processi infiammatori.

Altri alimenti utili per ridurre l’infiammazione sono:

  • il pesce ricco di omega-3
  • i semi di lino ricchi di omega-3, sotto forma di alfa-linolenico
  • l’olio extravergine di oliva
  • l’olio di riso

Le verdure da adottare in una dieta antinfiammatoria sono:

  • le radici,
  • le erbe selvatiche
  • i cavoli
  • le insalate a foglia spessa come la cicoria
  • le foglie del ravanello
  • le rape
  • la zucca

 Per quanto riguarda la frutta, non consumare futta esotica, ma solo mele, pere, o mele cotogne, cotte senza zucchero.

Riassumendo in caso d’ infiammazioni, la dieta ideale da adottare per qualche giorno sarà:

  1. Riso integrale molto cotto, ridotto a crema
  2. crema di carota, zucca, zucchine cavolo o finocchio
  3. pesce azzurro bollito con un filo di olio extravergine di oliva
  4. Mele o pere cotte senza zucchero

 Questa dieta aiuta a detossicare il fegato e a ridurre lo stato infiammatorio

 

Tratto da Prevenire i tumori mangiando con gusto Ed.Sperlig&Kupfer

Leggi anche:

Alimenti fermentati per una buona flora intestinale

La dieta del week end

Semifreddo di pesche e amaretti

 

About Alimentazione Benessere 501 Articoli
Il Progetto di Educazione Alimentare e Benessere del sito www.alimentazione-benesesere.it, ha lo scopo di sensibilizzazione e divulgazione dei principi generali di una corretta alimentazione e del benessere psico-fisico, con l’unico obiettivo di condivisione e non quello di lucro; ci avvaliamo di testi di eminenti autorità in campo dell’alimentazione e del benessere, citandone sempre l’autore in fondo all’articolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*