L’intolleranza aumenta con l’età

Perché improvvisamente non riusciamo più a sopportare niente?

Con il passare degli anni sembra che da mediamente tolleranti, ci si trasformi in fortemente intolleranti, non si ha più la capacità di sopportare  una determinata cosa, una situazione o delle persone.

E’ urgente chiedersi perché, capire se la cosa è legata all’età o ad una ridotta capacità di comprensione e/o di accettazione.

Da giovani si è portati a passare sopra a certe situazioni, a non farsi troppe domande, a credere che le cose possano cambiare velocemente, siamo tolleranti, per innocenza o incoscienza giovanile.

Man mano che passano gli anni, ci si trova a dover affrontare situazioni difficili da superare, persone diverse, per ideologia religiosa e sociale, con le quali dobbiamo confrontarci.

Ogni situazione che la vita ci presenta, serve per metterci alla prova e con il trascorrere del tempo, questo ci logora e riduce quella che è la nostra “scorta di tolleranza”.

Ci sono momenti nella vita nei quali abbiamo dovuto fare buon viso a cattiva sorte e proseguire nell’incalzante ripetersi di eventi, senza poter o saper reagire.

Arriva però, un momento nella vita, nel quale non ne puoi proprio più, non hai più capacità reattive, o per un’improvvisa situazione spiacevole che ti fa indietreggiare dalle tue forti convinzioni, o perché ti sei stancato semplicemente di metterti nei panni degli altri, di capire quello che “l’altro “ vuol dire e perché, di comprendere e giustificare; sei insomma arrivato alla soglia della non tolleranza.

Questo è il momento per fermarsi a riflettere e a guardarsi dentro, per evitare di fare errori, entrando in un mondo parallelo fatto solo delle proprie convinzioni, con esclusione degli altri.

Anche e se in parte il tuo sentimento è giustificato, sicuramente quella è una strada a senso unico, che non ti può portare a niente di costruttivo e di buono ……è involutiva.

Come tornare indietro?

Cosa molto semplice da fare da giovani, molte volte si è cambiata idea su situazioni, o persone, ma a una certa età si diventa rigidi, immobili nelle proprie convinzioni, dettate forse dall’esperienza maturata e quindi da una ragionevole convinzione di saper comprendere i problemi della vita.

Non è così, io penso che diventare intolleranti sia proprio una questione di minor elasticità e duttilità, che accompagna l’invecchiamento fisiologico della mente e del corpo.

Notiamo come ci sembrano giovani e dinamiche,  alcune persone  che nonostante l’età, riescono a colloquiare con tutti, di qualsiasi età e ceto sociale e lo fanno con ottimismo, apertura mentale  e giovialità.

Queste persone sono dinamiche, sono sane nella mente e nel corpo, riflettono all’esterno la loro capacità di comprensione, accettazione e tolleranza.

Il segreto della longevità a mio avviso consiste anche nel saper essere tolleranti nonostante il passare del tempo, comprendendo che non è possibile ritenere gli altri responsabili di quello che è accaduto a noi; saper sviluppare giorno dopo giorno una maggior tolleranza e accettazione di certe situazioni e persone è una conquista per il nostro benessere, presente e futuro.

Per tollerare meglio gli altri, o certe situazioni, dobbiamo imparare a sviluppare una maggior tolleranza verso noi stessi, per comprenderci, perdonarci  

e amarci di più!

Ely Guarné

Leggi anche:

Volersi bene mangiando meglio

Per dimagrire occorre misura, equilibrio e qualità.

Gnocchi di asparagi con gamberi

 

 

 

About Alimentazione Benessere 502 Articoli
Il Progetto di Educazione Alimentare e Benessere del sito www.alimentazione-benesesere.it, ha lo scopo di sensibilizzazione e divulgazione dei principi generali di una corretta alimentazione e del benessere psico-fisico, con l’unico obiettivo di condivisione e non quello di lucro; ci avvaliamo di testi di eminenti autorità in campo dell’alimentazione e del benessere, citandone sempre l’autore in fondo all’articolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*