L’istinto alimentare perduto

Dobbiamo imparare a mangiare cibi “sani e vivi”,

per riscoprire il nostro istinto alimentare perduto.

Le manipolazioni industriali degli alimenti, il troppo sale, additivi,spezie, o l’eccesso di zuccheri ci hanno tolto il gusto primordiale per il cibo, “vero e vivo”.

Il nostri 5 sensi ci avvisano di cosa sia bene per noi, ma noi non sappiamo più scegliere, perché siamo distratti dalle “voglie psicologiche”.

Questo ci porta ad un consumo sfrenato di alimenti vuoti dal punto di vista nutrizionale e dannosi per la salute.

L’aumento di peso è causa spesso di disordine alimentare, mangiamo troppo, velocemente e compensiamo lo stress con l’assunzione di dolci, alcool ecc.

Chi ha problemi di peso, deve chiedersi perché è ingrassato e fare un’analisi di quali cibi assume e in quali quantità.

Attraverso la conoscenza di come un alimento possa interferire con la salute e il benessere, si capirà come è facile poter dimagrire riscoprendo alimenti salutari e anche gustosi.

Per far questo oltre alla conoscenza, occorre dare ascolto ai bisogni del nostro corpo, individuando i segnali che ci indicano attraverso i nostri sensi, cosa è meglio per il nostro corpo, sviluppando il nostro “istinto alimentare primordiale”.

Ely Guarnè

 

Leggi anche

Siamo ciò che mangiamo

Cambiare l’atteggiamento mentale verso il cibo

 

 

 

About Alimentazione Benessere 502 Articoli
Il Progetto di Educazione Alimentare e Benessere del sito www.alimentazione-benesesere.it, ha lo scopo di sensibilizzazione e divulgazione dei principi generali di una corretta alimentazione e del benessere psico-fisico, con l’unico obiettivo di condivisione e non quello di lucro; ci avvaliamo di testi di eminenti autorità in campo dell’alimentazione e del benessere, citandone sempre l’autore in fondo all’articolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*