Il Ginko Biloba per la memoria e la cellulite

Originario della Cina e del Giappone, dove è coltivato da tempo remotissimi nei giardini dei templi perché ritenuto sacro.

 

Le sue foglie sono usate dalla medicina cinese da migliaia di anni; il tè fatto con esse è considerato un tonico per la mente.

In questo ultimi anni nel mondo scientifico c’è un grande interesse per lo studio delle proprietà medicinali del ginko biloba.

L’estratto delle sue foglie ha un’azione vasodilatatrice, provoca:

  • Un aumento di apporto di sangue e di ossigeno al cervello,
  • Migliora complessivamente il funzionamento della mente
  • Favorisce la circolazione micro capillare periferica
  • Svolge attività antiaggregante piastrinica
  • Ha azione antiallergica
  • E’ ottimo nei disturbi vascolari, deficit dell’attenzione e della memoria, vertigini, ronzii auricolari, disturbi vestibolari.
  • Esplica un’attività protettrice dell’endotelio vascolare, regola il flusso ematico
  • Favorisce la circolazione sia periferica sia cerebrale
  • E’ un utile coadiuvante del trattamento della cellulite
  • Svolge attività antiaggregante piastrinica, riducendo il rischio trombotico.

Le sue foglie sono ricche di flavonoidi, vitamina C, e di carotenoidi simili al betacarotene, principi dalle proprietà antiossidanti, utili per combattere l’arteriosclerosi.

Tratto da Le Erbe delle Nonne Key Brook Editore

Leggi anche:

La dieta della longevità

Prevenire mangiando sano

La bevanda sciogli grasso

 


About Alimentazione Benessere 501 Articoli
Il Progetto di Educazione Alimentare e Benessere del sito www.alimentazione-benesesere.it, ha lo scopo di sensibilizzazione e divulgazione dei principi generali di una corretta alimentazione e del benessere psico-fisico, con l’unico obiettivo di condivisione e non quello di lucro; ci avvaliamo di testi di eminenti autorità in campo dell’alimentazione e del benessere, citandone sempre l’autore in fondo all’articolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*